BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GERMANIA/ I numeri che fanno traballare la Merkel

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

La Germania pensa di poter evitare ogni conseguenza di uno scenario del genere, ma non fa altro che illudersi. La crisi la colpirebbe molto duramente, visto che le esportazioni tedesche sono rivolte prevalentemente all’Italia e agli altri paesi europei.

 

Quanto crede sia preoccupata la Merkel dall’esito delle elezioni italiane?

Molto, perché rischia di non avere la maggioranza alle prossime elezioni tedesche. Neanche la Germania sta così bene dopo tanti anni di austerità nei confronti di tutti gli altri paesi europei ed è proprio per questo la Merkel ha paura che, andando alle elezioni nel mese di settembre o di ottobre, possa ottenere un risultato negativo che la costringa a fare un’alleanza con i socialdemocratici.

 

Che comportamento dobbiamo aspettarci dalla Germania fino alle elezioni di settembre?

Il comportamento tedesco dei prossimi mesi sicuramente non ci agevolerà. Con ogni probabilità verremo rappresentati all’elettorato tedesco come un popolo che spreca risorse, che lavora poco e che fa i “bunga bunga”.

 

Come dovrebbe comportarsi in questo momento l’Europa?

In una situazione come quella attuale, in cui le maggioranze non si sono formate e in cui quelle che si formeranno saranno certamente instabili, è quanto mai opportuno che le istituzioni europee intervengano per offrire una maggiore solidità a quello che altrimenti sarà solamente un terreno fertile per la speculazione. E’ vero che spesso noi non riusciamo ad aiutarci da soli, ma questa non è una buona ragione per lasciarci alla deriva.

 

(Claudio Perlini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.