BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LIBIA/ Micalessin: i salafiti colpiranno i cristiani coi soldi del Qatar

InfoPhoto InfoPhoto

Invece si possono muovere al di là delle istituzioni, si direbbe.

La loro potenza vera infatti è quella di mobilitare persone determinate disposte a combattere. Sono poi riusciti a prendere il controllo dei depositi di armi di Gheddafi, le stesse armi con cui hanno condotto l'insurrezione e altre armi ricevute dai paesi che hanno appoggiato l'insurrezione, in particolare il Qatar. Dietro tutto questo quadro ci sono infatti i Fratelli musulmani del Qatar.

 

E i paesi occidentali che avevano guidato l'insurrezione contro Gheddafi che fanno? Sembra che la Libia sia stata abbandonata a se stessa.

La Libia si sta rivelando l'ennesimo fallimento delle politiche europee e della Nato. Il Mali ad esempio è lo scotto che la Francia paga all'avventura libica.

 

In che senso?

I francesi hanno voluto eliminare Gheddafi e hanno così levato il tappo a quel fondamentalismo islamico che il Colonnello teneva fermo. Per anni Gheddafi arruolava e pagava i tuareg impedendo che diventassero carne da macello per il fondamentalismo. Subito dopo la morte di Gheddafi invece i tuareg hanno razziato gli arsenali e sono tornati nel nord del Mali dando vita all'occupazione del nord del paese. Non dimentichiamoci l'attacco agli stabilimenti in Algeria di qualche tempo fa, che è stato fatto passando tranquillamente dalla Libia. Oggi la Libia è un pericolosissimo vivaio del fondamentalismo nazionale e internazionale. 

 

Lei ha citato il Qatar, paese che viene chiamato in causa ogni volta che si parla di svolta islamista della primavera araba. 

E' ormai abbastanza comprovato che dietro ci sia il Qatar, non è neanche una ipotesi. Sappiamo benissimo che i Fratelli musulmani che scappavano da Gheddafi trovavano protezione in Qatar, che ha anche mandato le forze speciali ad appoggiare gli islamisti durante la loro offensiva contro il Colonnello. Sappiamo benissimo che hanno finanziato i Fratelli musulmani e il partito islamista che ha vinto le elezioni in Tunisia, sappiamo dei rapporti privilegiati con i Fratelli musulmani in Egitto, conosciamo il ruolo del Qatar in tutte e tre le pseudo rivoluzioni arabe e il ruolo di Al Jazeera, la televisione dell'emiro del Qatar.

 

Lo sanno tutti tranne i paesi occidentali...

La Fancia ama fare affari con il Qatar, gli Usa pensano di poter dialogare con le forze islamiste del Medio oriente tramite il Qatar, ma anche il Qatar ha una politica religiosa di egemonia sul Medio oriente. I paesi occidentali pensano di poterlo usare, ma è vero invece il contrario.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
05/03/2013 - Libia (delfini paolo)

Grazie a Gian Micalessin per il delucidante articolo.Gli occidentali stanno portando ovunque al potere, nel mondo arabo, regimi fondamentalisti ,per fare un favore alle monarchie del Golfo loro alleate.Questa e ' pero' una politica suicida, perche' significa armare e potenziare proprio i nemici dell'Occidente stesso.Malafede o infinita stupidita' da parte dei governanti occidentali? In ogni caso la Storia li sta condannando, e dovranno rendere conto dei loro misfatti, prima o poi,a tutti quegli europei ed americani che amano sinceramente la loro Civilta'.