BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ATTACCO NUCLEARE/ La Corea del Nord contro gli Usa: via libera per le testate atomiche

Pubblicazione:

Kim Jong-un (Foto: Infophoto)  Kim Jong-un (Foto: Infophoto)

L'attacco nucleare della Corea del Nord contro le basi militari Usa in Giappone e in estremo oriente potrebbe concretizzarsi a breve. Oggi, domani, questo non si sà - secondo le agenzie che per prime hanno battuto la notizia di un possibile attacco atomico da parte del regime di Pyongyang. La tensione è adesso altissima e la Casa Bianca ha confermato l'avviso formale ricevuto dal dittatore nordcoreano Kim Jong-un. I media americani, nel momento in cui scriviamo, non stanno dando più di tanto risalto alla notizia, che filtra dal Wall Street Journal, dall'agenzia Bloomberg e da Dow Jones. La Casa Bianca in ogni caso ha disposto un dispiegamento cautelativo delle batterie di missili antimissile a copertura degli obiettivi sensibili americani. Cina e Russia hanno da tempo preso le distanze dal regime nordcoreano, ma il "giovane generale" in crisi ha spinto sempre più avanti la macchina della propaganda e si teme concretamente che ora dalle minacce si possa passare ai fatti superando una linea senza ritorno che muterebbe per sempre lo scacchiere geopolitico della regione. Difficile pensare che la confinante Corea del Sud, il Giappone, ma la stessa Russia e la Cina rimangano indifferenti ad un eventuale attacco di Kim Jong-un. Secondo l'agenzia coreana KCNA nella giornata di ieri un portavoce del dipartimento generale per l'energia atomica ha dichiarato che alcuni reattori e centrali nucleari coreane saranno riconvertiti con effetto immediato all'uso bellico per la produzione di componenti per armamenti nucleari, e a questo scopo saranno riattivati anche impianti di arricchimento dell'uranio chiusi nell'ambito degli accordi del 2007.



© Riproduzione Riservata.