BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

REFERENDUM UK/ Blond (ResPublica): così libereremo l'Europa dall'euro

Pubblicazione:

InfoPhoto  InfoPhoto

La destra inglese è già divisa in quando al suo interno nelle ultime elezioni abbiamo visto in atto una sfida molto dura tra Ukip e Partito Conservatore. Se si arriverà al referendum, i Tories si divideranno a loro volta in pro-Ue e anti-Ue, e finiranno per perdere le prossime elezioni.

 

Quali sono le posizioni ufficiali dei rispettivi partiti?

Parlando in termini generali, i Laburisti e i Liberali sono filo-europei e i Conservatori sono divisi tra gli euro-scettici che vogliono lasciare l’Europa e quanti vogliono restarvi riformando però i rapporti di forza al suo interno. Complessivamente la stragrande maggioranza dei parlamentari inglesi sono a favore di un mantenimento delle relazioni con l’Ue, ma l’euroscetticismo attraversa tutti i partiti, incluso lo stesso Labour.

 

Ritiene che le divisioni all’interno dell’Ue nascano anche dal rifiuto delle radici cristiane?

In primo luogo, che l’Europa si fondi sui valori cristiani è un dato di fatto. Se si eliminano le radici cristiane viene meno la stessa Europa. Qualsiasi discorso post-modernista sul diritto che prescinda dal Cristianesimo semplicemente non funziona. Nel momento in cui si inizia a discutere di quali valori siano più importanti degli altri, senza un’ispirazione cristiana si tratta di un discorso privo di fondamento.

 

Quindi un riconoscimento delle radici cristiane potrebbe ridare vita al progetto europeo?

Non credo che un riconoscimento dei valori cristiani renderebbe i britannici più filo-europei. Nel Regno Unito le persone ostili alla religione sono una piccola minoranza, piuttosto c’è una sorta di indifferenza liberale nei confronti della religione che è molto diffusa. Quindi i valori cristiani hanno un ruolo importante nella definizione dei diritti, anche se non credo che possano aumentare i consensi del partito pro-Ue.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.