BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO OLANDA/ Tra antiche tradizioni, eutanasia e aborto, chi sopravviverà alla storia?

In Olanda, spiega MONICA MONDO, le contraddizioni sono palpabili: riti antichi, principesse ed ermellini, da una parte, eutanasia, matrimoni omosessuali e aborto per tutti dall’altra

Infophoto Infophoto

Quadro di famiglia in un interno. Solo che l’interno è un palazzo reale, e la famiglia, numerosa e i fiocchettata, non pare un a famiglia normale, chissà se è una famiglia felice. Certo, ricchissima, tra le più ricche d’Europa. Ed è una famiglia, altra rarità, dove a comandare sono le donne, da 123 anni. Tra teste coronate e vip d’alta borghesia da ogni parte del mondo, l’altro giorno ha giurato fedeltà al suo paese il nuovo re d’Olanda, Willem-Alexander, che succede all’amata mamma Beatrice, sul trono da 33 anni. Con mantello d’ermellino, la sposa argentina in blu cobalto, e le belle bambine uscite da una fiaba di Perrault. Il sovrano, non più un ragazzino, volto pacioccone, non austero e autoritario, salutava la folla dai balconi che s’affacciavano su piazza Dan, nella capitale Amsterdam. Folla è una parola grossa: dalle riprese aeree impietose si vedeva uno sventolio arancione di bandiere e cappellini, ma noi che siamo abituati all’arancio olandese delle partite di calcio, sappiamo bene che gli stadi ospitano più folla, e forse più convinta. E’ interessante vedere in una delle nazioni più liberal, più laiche e “progressiste” del vecchio continente questo ripetersi di riti e solleni cerimonie d’altri tempi, di sogni antichi. I sogni con cui generazioni sono cresciute, con cui si è condito l’immaginario infantile, sui libri di favole, appunto. Un principe, poi un re, con accanto la sua regina. Ce n’erano tante ad Amsterdam, per l’investitura. Principi e principesse tristi, come la Masako giapponese, in una insolita uscita pubblica, Letizia di Spagna, che aveva un’aria più determinata e serena quando faceva l’anchor woman dalla televisione. Perfino l’immarcescibile Camilla, che in ogni fotografia reale la vecchia principessa arcigna non può mancare. Che scenografia, nella cattedrale gotica dalle alte volte, questo scintillio di color crema, oro, rosso porpora, stemmi e stellette sulle uniformi, cappellini piumati e turbanti. Tutti ad applaudire e perfino a commuoversi, e non importa se il 44% degli olandesi pensa che la sua monarchia sia troppo sprecona, se un buon numero di parlamentari, più o meno apertamente, non abbia alcuna voglia di giurare fedeltà al nuovo re.


COMMENTI
04/05/2013 - commento (francesco taddei)

a me delle monarchie d'europa, dei loro abiti, cappelli e lato b della sorella non importa nulla. pensiamo a salvare l'italia dalla disgragazione sociale e dalla secessione. poi tra cento anni avremo risolto sti problemi allora guardiamo le cose fescion e cuul e british e vattelappesca.