BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

CASO QUIRICO/ Emma Bonino: nessun segnale positivo dalla Siria

Ancora nessuna novità sul caso del giornalista de La Stampa scomparso da molti giorni in Siria dove si trovava come inviato. Il pessimismo del ministro Bonino

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

E' pessimista il commetto che ha rilasciato il ministro degli esteri Emma Bonino a proposito della sparizione del giornalista Domenico Quirico, inviato de La Stampa in Siria. Come si sa, non ci sono più sue notizie da oltre venti giorni: si sospetta sia stato rapito, ma nessuno si è fatto vivo per rivendicarne l'eventuale rapimento. Il silenzio che avvolge la sua persona, ha detto Emma Bonino, non è certo un segnale positivo. Quirico è scomparso mentre si stava recando nella città di Homs, una di quelle dove si combatte più ferocemente la guerra civile siriana. Inviato in zone di guerra da molti anni, Quirico era famoso per il coraggio con cui affrontava le missioni anche nelle zone più difficili del pianeta. La Farnesina fa comunque sapere che il ministro segue personalmente il caso e che l'unità di crisi è attiva in raccordo con le strutture siriane. 

© Riproduzione Riservata.