BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ARGENTINA/ Il nuovo scandalo che fa "deragliare" Cristina Kirchner

Pubblicazione:domenica 16 giugno 2013

Cristina Fernandez de Kirchner (Infophoto) Cristina Fernandez de Kirchner (Infophoto)

Ma mai come ora le bugie hanno dimostrato di avere le gambe corte, purtroppo. Ed è saltata fuori la totale ignoranza degli uomini preposti a governare i trasporti, dotati di grande senso di obbedienza al potere ma anche di una incompetenza poco invidiabile, visti i risultati. Per non parlare del sistema politico kirchnerista che, invece di mettere in dubbio l'infallibilità del sistema, ha preferito lanciare l'ipotesi di un complotto, ordito da chissà chi, meritandosi così il ripudio di una società che ha ormai perso la pazienza, nutrendo la consapevolezza del fatto che il Paese è governato in modo scandaloso da un potere che usa il silenzio come unica arma di risposta alle critiche documentatissime della stampa non asservita.

Si susseguono scandali colossali, tragedie, accuse di collusione con il narcotraffico, insicurezza con un bilancio di ventimila morti da quando Cristina ha assunto il potere. Ottobre si fa sempre più vicino, le elezioni per la composizione di Camera e Senato sono ormai alle porte e non si vede proprio come l'attuale potere potrà continuare nella sua “missione” che di nazionale e popolare non ha ormai nulla. Ma c'è sempre un'arma potentissima nelle sue mani: il ricatto. Lo Stato ormai controlla vastissimi settori della disastrata economia del Paese e al di fuori delle grandi città la maggioranza del lavoro è data dall'apparato statale. A questo punto a Cristina non rimane che contare sulla paura dei suoi “sudditi” di perdere posti di lavoro, spesso figli dello spreco statale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.