BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NOZZE GAY/ Londra, il sì della Camera dei Lord alla legge sui matrimoni omosessuali

La camera dei Lord inglese ha dato il via libera alla proposta di legge sui matrimoni omosessuali. La camera dei comuni aveva già approvato. Adesso tocca alla regina

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Anche il Regno Unito si avvia spedito verso l'approvazione dei matrimoni omosessuali, dopo la Francia. La camera dei Lord, da sempre espressione della rappresentanza più tradizionale e conservatrice, ha invece dato il via libera al progetto di legge in questione. Una mozione invece che proponeva il no a tale legge è stata respinta dao Lord con 390 voti contrari e 148 favorevoli. La camera dei comuni ha già approvato la proposta di legge da tempo. La legislatura inglese però prevede un procedimento ancora lungo: ci vorrà un terzo voto favorevole da parte dei Lord e infine il cosiddetto sigillo reale da parte della Regina. La quale, come vuole la costituzione inglese, può solo dire di sì a quanto decide il parlamento tranne casi particolarissimi in cui ovviamente si aprirebbe una crisi costituzionale. Con l'approvazione di Londra (valida solo per il territorio inglese e il Galles; la Scozia e l'Irlanda del nord infatti possono decidere indipendentemente) il Regno Unito si avvia a essere il 14esimo paese al mondo che riconosce i matrimoni gay. Ci sono poi casi particolari come Germania, Finlandia, Repubblica ceca, Svizzera, Colombia e Irlanda che riconoscono solo le unioni civili.

© Riproduzione Riservata.