BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

TRENO DERAGLIATO/ Tra le braccia di un Padre può viaggiare anche il dolore

InfophotoInfophoto

La Spagna, che in queste ore è colpita da un lutto ingestibile, è molto diversa da quella che cinque anni fa ha sepolto le 154 vittime del disastro aereo della Spanair avvenuto a Madrid. È un Paese che ha imparato negli ultimi tempi quanto sia seria e dura l’esistenza. È difficile, dopo un lustro di crisi, di disoccupazione e di difficoltà non aver imparato in alcun modo che la vita non è autosufficiente. Ma persino questo non basta. Se il lutto è ingovernabile e ingestibile è perché i passeggeri del treno, i loro familiari e noi tutti siamo fatti per viaggiare in un treno che non deraglia, per una vita che non finisce.

Questo è ciò di cui ora ha più bisogno di parlare la Spagna: del desiderio, dell’esperienza di un buon viaggio che finisce alla stazione della Misericordia, tra le braccia di un Padre buono.

© Riproduzione Riservata.