BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIRITTO D'ASILO/ Pittella: da Strasburgo una decisione che farà la differenza

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Il voto dell'assemblea di Strasburgo sul nuovo sistema europeo di asilo segna un importante passo in avanti in un settore di particolare importanza, quello del diritto di asilo. Il Parlamento si é espresso su un pacchetto legislativo che comprende ben 4 differenti dossier. Il negoziato con il Consiglio è stato piuttosto lungo e difficile, ma alla fine i risultati sembrano assicurare un livello di sicurezza e protezione significativamente più elevati di quelli previsti dall´attuale legislazione europea che regola ad oggi la materia.

Con il voto di Strasburgo vengono assicurati migliori standard delle condizioni di accoglienza dei richiedenti asilo, un livello di vita decente e rispettoso del diritto internazionale, e sono armonizzate ulteriormente le disposizioni nazionali. Un punto quest'ultimo di particolare importanza se guardiamo al fenomeno delle "migrazioni interne" dei richiedenti asilo fra i differenti paesi europei. Un fenomeno fisiologico se si considerano la mancanza di un quadro comunitario ben definito e l’esistenza di standard di accoglienza diversi da paese a paese.

Nonostante le pressioni esercitate da alcuni governi il Parlamento é riuscito a trovare anche un compromesso per stabilire l’eccezionalità del ricorso al trattenimento, che non sarà più condizionato alla sola decisione del governo nazionale ma seguirà regole comuni ben definite. La normativa attuale, e precisamente il regolamento di Dublino, stabilisce quale paese sia responsabile dell'esame di una domanda di asilo. Solitamente si tratta del paese attraverso il quale il richiedente asilo è entrato nell'UE. Secondo le nuove regole invece d'ora in avanti i richiedenti asilo non potranno essere trasferiti verso Paesi dell'Unione europea in cui sussista il rischio di trattamenti inumani o degradanti. Sarà inoltre introdotto un meccanismo di allarme rapido per far fronte ai problemi nei sistemi nazionali d'asilo prima che si trasformino in crisi.


  PAG. SUCC. >