BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI ARGENTINA/ Le primarie preparano lo "sfratto" per la Kirchner

Pubblicazione:martedì 13 agosto 2013

Cristina Kirchner (Infophoto) Cristina Kirchner (Infophoto)

Certo di strada da fare ce n’è ancora tanta, dato che, come ripetiamo, si tratta di primarie che compongono le formazioni per partecipare alle elezioni di ottobre, ma non si vede come nel giro di un paio di mesi il verdetto possa cambiare, soprattutto in prospettiva pure delle prossime elezioni Presidenziali in programma per il 2015. Ma già la conferma di questo risultato, seguita da una definitiva unione dell’opposizione, significherebbe per il Fpv e la Presidente l’impossibilità di governare il Paese se non attraverso l’arma del decreto presidenziale che di fatto bypassa le decisioni di Camera e Senato.

È la fine di un’era r il ritorno, si spera, alla tanto agognata democrazia il cui travagliato cammino ha di fatto tagliato le enormi possibilità di una nazione così piena di ricchezze come l’Argentina, dove il benessere è stato ostacolato da oligarchie che ovviamente in nome del popolo hanno imposto dittature in un Paese che, nell’arco della sua storia, ne ha avute abbastanza.

E fa piacere che, attraverso manifestazioni spontanee e una partecipazione di massa, proprio la gente comune abbia espresso questo desiderio di vivere la democrazia. Lo ha fatto muovendosi e partecipando, lezione che dovrebbe far riflettere un’Italia che invece di cambi radicali non ne sente il bisogno, preferendo legarsi ancora alle vecchie logiche politiche che di fatto non cambiano nulla.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.