BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

USA/ Giustiziato malato di mente: sono il principe di Dio e risorgerò

John Errol Ferguson, un uomo di 65 anni che da 35 si trovava nel braccio della morte di una prigione della Florida, è stato ucciso da un’iniezione letale. Era malato di mente

infophoto infophoto

John Errol Ferguson, un uomo di 65 anni che da 35 si trovava nel braccio della morte di una prigione della Florida, è stato ucciso da un’iniezione letale. Era malato di mente. Poco prima di morire, sul lettino in cui gli è stato iniettato il veleno, ha, infatti, dichiarato: «Voglio solo che tutti sappiano che sono il principe di Dio e risorgerò». Fergunson era stato condannato dai giudici per aver ucciso, nella contesa di Miami-Dade, negli anni ’70, otto persone. Il suo caso era stato al centro di un battaglia legale piuttosto nota negli Usa, dal momento che è stato riconosciuto malato di schizofrenia. Era stato il governatore Rick Scott a firmare la condanna. Tuttavia, sarebbe dovuto morire il 16 ottobre 2012. Numerosi appelli a livello statale e federale, e il lavoro dei suoi avvocati, consentirono un rinvio. A ottobre del 2012, la Corte suprema era riuscita, temporaneamente, a bloccare l’esecuzione della sua condanna, proprio in virtù della sua malattia mentale. Il corso della sua vita era stato interamente connotato da numerosi disturbi psichiatrici. I complici con in quali aveva sparato un colpo in testa, uccidendoli, a diverse persone erano già stati giustiziati negli anni ‘80

© Riproduzione Riservata.