BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SIRIA/ Così Putin (e Assad) "spengono" la guerra degli Usa

Obama e Putin Obama e Putin

Kerry probabilmente sperava che Assad non cedesse. Puntava quindi a utilizzare il no di Assad a un controllo internazionale, per dimostrare al mondo che il regime siriano chiudeva la porta anche a un tentativo estremo di mediazione. L’obiettivo di Kerry era quello di rendere evidente che agli Stati Uniti non restava altra alternativa se non attaccare.

 

Perché i piani di Kerry non sono andati in porto?

Perché Il ministro degli Esteri siriano a sorpresa ha sparigliato i giochi, affermando che “Damasco considera positiva la proposta avanzata dalla Russia”. A quel punto diventa impossibile attaccare la Siria, perché non si comprende su quale base lo si possa fare.

 

Quindi secondo lei non c’è stato un accordo tra Stati Uniti e Russia, ma soltanto un gioco d’astuzia tra le due superpotenze?

Esattamente. La Russia ha compiuto una mossa geniale, spiegando ad Assad che a fronte della cessione dell’arsenale chimico, Mosca era in grado di continuare a supportare il presidente fornendogli armi convenzionali, magari anche più sofisticate. Il presidente siriano rinuncia quindi alle armi chimiche, che sono per lui fonte d’imbarazzo e di criticità, e acquisisce armi convenzionali russe altamente tecnologiche grazie alle quali potrà mettere in seria difficoltà i ribelli.

 

Domenico Quirico, il giornalista italiano liberato in Siria, ha smentito seccamente il suo compagno di cella, Pierre Piccinin, secondo cui il gas sarebbe stato usato dai ribelli. Lei che cosa ne pensa?

Questa è una questione che riguarda soltanto Quirico e Piccinin. Non ho nulla da commentare su una vicenda che assume toni più privati che pubblici.

 

Resta il fatto che Assad non aveva nessun interesse a usare i gas…

Questo è assolutamente vero, anche se bisognerà vedere i ribelli quali tipi di gas e di strumenti possano avere utilizzato, per esempio ricorrendo a razzi. E’ importante notare che c’è ancora confusione su chi abbia utilizzato le armi chimiche, e questo probabilmente ha reso più prudenti le democrazie occidentali, compreso lo stesso Congresso degli Stati Uniti.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.