BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

DIARIO ARGENTINA/ L’assedio della Kirchner alla società civile

InfophotoInfophoto

Queste entità svolgono un ruolo sociale fondamentale nel contenere e combattere il dramma della povertà e della miseria, colpendo al cuore la tragedia della fame in un paese che produce alimenti fino a quattro volte il fabbisogno della popolazione. Sono una libera iniziativa della società civile, organizzazioni non-profit , in cui migliaia di volontari  offrono gratuitamente il loro tempo , il loro denaro e la loro capacità professionale , in modo efficace nel raggiungere luoghi non accessibili allo Stato a causa della  corruzione o l'inefficienza.

La grave inondazione che ha colpito nell' aprile di quest'anno la  città  de La Plata ha messo in evidenza  il ruolo della società civile per l'emergenza e la Banca Alimentare locale è stata protagonista di quei giorni in cui gli argentini hanno fornito commoventi prove di solidarietà e di carità. Ma è stata anche l'occasione per vedere in che modo l'apparato del potere Kirchnerista sia sempre pronto a capitalizzare politicamente  ogni situazione. Molti giovani indossavano pettorine de "La Campora" , l'organizzazione giovanile guidata dal figlio di Cristina, accompagnato da dirigenti riconosciuti "K" interponendosi tra le donazioni e il lavoro di tanti volontari e il bisogno delle persone colpite dalla tempesta . E 'impossibile non vedere nel disegno di legge recentemente presentato al Congresso la diretta conseguenza di tale invasione fuori luogo, che ha esasperato le menti di coloro che hanno operato in buona fede, cioè di quasi tutti.

Consulenti privati e ONG subiscono quotidianamente le vessazioni del Governo. La Segreteria per il Commercio multa sistematicamente tanto le Organizzzaioni Professionali o le Associazioni dei consumatori che hanno il coraggio di pubblicare dati sull'inflazione superiori a quelli editi dall'INDEC (l'Istituto Nazionale di Statistica e Censimenti ). A molte associazioni è stata tolta l'agibilità giuridica, fatto che in pratica le ha poste al limite della   sparizione, non potendo più ricevere contributi o donazioni.