BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONDANNATO A MORTE/ E' durata quindici minuti l'agonia di Dennis McGuire, la cavia umana

Pubblicazione:venerdì 17 gennaio 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Ci sono voluti ben quindici minuti perché Dennis McGuire, condannato a morte nello stato dell'Ohio per stupro e omicidio, esalasse l'ultimo respiro. E' questo il risultato del nuovo "cocktail" di veleni usati per la prima volta su un condannato a morte. La nuova droga usata per la prima volta nel carcere di Columbus nell'Ohio è un rimedio dettato dalle necessità, in quanto le sostanze usate normalmente per uccidere i condannati a morte sono esaurite da tempo. Una delle ditte che ne produce una parte, infatti, una azienda danese, si rifiuta da tempo di vendere il suo prodotto agli Stati Uniti proprio perché usato per uccidere i detenuti. Così le autorità americane sono state costrette a inventarsi una nuova sostanza per ovviare alla necessità: sostanza che è stata testata per la prima volta con Dennis McGuire, nonostante gli avvocati difensori dell'uomo avessero detto che si trattasse di un esperimento disumano. Ma il giudice aveva rigettato la richiesta. Si sapeva che la nuova sostanza potesse provocare asfissia e così è stato, solo che è durata circa un terribile quarto d'ora di sofferenze. Le ultime parole dell'uomo sono state: andrò in Paradiso, ci rivedremo tutti là. Si è trattata di una delle esecuzioni più lunghe nella storia dello stato dell'Ohio, che ha riammesso la pena di morte nel 1999. McGuire era stato condannato nel 1989 per aver stuprato e quindi ucciso sembra senza intenzione di farlo, una donna incinta. Lo scorso mese aveva ammesso le sue colpe. 



© Riproduzione Riservata.