BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

USA & ISRAELE/ Cosa succede se lo "zio Sam" non dà più soldi?

John Kerry, segretario di Stato Usa (Infophoto)John Kerry, segretario di Stato Usa (Infophoto)

Gli Stati Uniti sono meno forti di prima, ma l'Unione Sovietica è sparita da quasi venticinque anni; e anche se nel gioco delle ombre cinesi Putin è un maestro ineguagliabile, nella realtà la Russia nel Vicino Oriente non conta nulla. 

Quindi la via della pace conviene, anzi s'impone, sia a Israele che alla Palestina. Diciamo ancora una volta che − diversamente sia dagli Usa e dai membri nordatlantici dell'Unione Europea che dalla Russia − i paesi dell'Europa mediterranea hanno un concreto interesse a che il Vicino Oriente, ossia l'antico Levante, sia non solo in tregua ma in pace, non solo in pace ma in sviluppo. Potrebbero fare molto per colmare il vuoto che si sta aprendo a seguito del disimpegno americano. Innanzitutto a Roma occorrerebbe che qualcuno cominciasse a tenerne conto, ma come si fa finché avremo governi fatti di gente che ha il mito del Nord Europa come terra promessa della modernità e che fa come se l'Italia fosse al posto della Danimarca? 

© Riproduzione Riservata.