BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

STATI UNITI/ Quattordicenne uccide a coltellate la sorellina: non diceva mai grazie

Ha ucciso la sorellina di 11 anni a coltellate: è successo negli Stati Uniti per motivi ancora inspiegabili, forse dettati dalla gelosia, ecco cosa è successo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Mundelein, cittadina dello stato dell'Illinois, è sotto shock: una ragazzina di 14 anni ha ucciso a coltellate la sorellina di 11. Il motivo? Stando alle prime dichiarazioni della ragazzina, la sorella più piccola non le diceva mai grazie e non apprezzava quello che lei cucinava, insomma non era grata per gli sforzi da parte sua per prendersi cura di lei. Un delitto straziante: la sorella maggiore si è accanita con oltre trenta coltellate su quella più piccola: una follia omicida scatenata dall'ennesima litigata fra le due. Inizialmente, ha cercato di difendersi dicendo che un ispanico era entrato in casa e aveva commesso l'omicidio, poi davanti all'evidenza (era ancora sporca di sangue quando la polizia è arrivata) sembra che non abbia fatto una piega ammettendo di averla uccisa lei. Le due sorelle vivevano da sole con la madre, pare che la donna abbia avuto le due figlie con due uomini diversi, dunque alla base di tutto potrebbe esserci insofferenza della sorella maggiore per questa situazione. Le autorità ancora non hanno deciso se portare il caso davanti al tribunale dei minori o a quello per adulti. 

© Riproduzione Riservata.