BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GUANTANAMO/ Band canadese (Skinny Puppy) chiede al governo americano i soldi: loro canzone usata per torturare i prigionieri

Pubblicazione:venerdì 31 gennaio 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Certo, la battuta verrebbe facile se non fossimo davanti a un argomento drammatico: la vostra canzone era così brutta che andava bene per torturare le persone. Il caso in realtà è questo: secondo indiscrezioni pare molto ben fondate l'esercito americano avrebbe usato una canzone del gruppo di musica elettronica industriale, gli Skinny Puppy, come metodo di tortura per i prigionieri talebani rinchiusi nel famigerato carcere di Guantanamo. Non sarebbe peraltro la prima volta: una canzone dei Metallica, altro gruppo di "rock estremo", era stata usata in Iraq sempre allo scopo di sfiancare i prigionieri di guerra e farli confessare. Immaginate: ore e ore sottoposti a una canzone di questo genere sparata a tutto volume nelle orecchie dei poveracci… I Metallica si erano limitati a chiedere gentilmente all'esercito americano di smetterla di usare la loro canzone, ma gli Skinny Puppy hanno fatto un ragionamento più sottile dimostrando di essere ottimi uomini di affari nonostante le loro apparenze truculente: hanno inviato una fattura al governo americano perché vengano pagati loro i diritti d'autore (come si fa quando una canzone viene passata alla radio o in televisione) per l'uso del brano. Per i più curiosi, la canzone in questione si intitola "Harsh Stone". Obama staccherà l'assegno richiesto?



© Riproduzione Riservata.