BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHIESA ANGLICANA/ La nuova formula battesimale elimina il pentimento dei peccati e il diavolo

Polemiche per il nuovo rito battesimale della Chiesa anglicana d'Inghilterra: viene eliminato il pentimento dai peccati e l'uso della parola "diavolo". Ecco di cosa si tratta

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

"Rifiuti il diavolo e ogni ribellione contro Dio?"; "Ti penti dei peccati che ci separano da Dio e dal prossimo?": era questa la formula classica usata fino a oggi nella celebrazione del battesimo secondo la Chiesa anglicana d'Inghilterra. Sta entrando in uso adesso una nuova formula sostenuta dall'arcivescovo di Canterbury Justin Welby e già praticata in circa mille parrocchie inglesi. La nuova formula elimina le espressioni "peccati" e "diavolo", usando invece queste parole: "rifiutare il male e tutte le sue molteplici forme e tutte le sue vuote promesse". La giustificazione di tutto questo è data con la necessità di usare una formula più facile da capire, ma le tante voci critiche che si sono levate lamentano piuttosto che siano stati eliminati i riferimenti fondamentali del cristianesimo. alla base della fede cristiana. Il nuovo testo è per adesso ufficialmente in prova fino a Pasqua. Un altro passaggio fondamentale è poi eliminato: "Sei disposto a sottometterti a Cristo come nostro Signore?". Questa frase è considerata troppo problematica soprattutto per le donne che sono contrarie all'idea della sottomissione, è stato detto. In realtà, dicono i responsabili della Chiesa anglicana, si tratta di una possibile alternativa, non di una sostituzione ufficiale del testo usato per il battesimo. Come detto, molte le proteste soprattutto dagli esponenti più anziani della Chiesa d'Inghilterra: un vescovo che ha voluto mantenere l'anonimato ha dichiarato che più che una formula battesimale, questa nuova formula sembra la benedizione della fata buona delle favole. Aggiungendo poi che gran parte degli appartenenti alla Chiesa anglicana non crede più da tempo all'inferno, al peccato e al pentimento. Dire rinuncio al male, ha detto ancora, è una frase che può dire anche qualunque non credente. La replica dei vertici anglicani è stata decisa: non vogliamo annullare il senso del battesimo, ma l'uso della parola diavolo era teologicamente problematica. Inoltre, è un tentativo di far comprendere il senso del battesimo a gente che viene in chiesa solo per questi riti, il battesimo o il matrimonio, senza alcuna preparazione. 

© Riproduzione Riservata.