BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NORD COREA/ Dal golpe alla gotta di Kim, tutte le bufale sul paese misterioso

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Kim Jong-un (Infophoto)  Kim Jong-un (Infophoto)

Se questi è effettivamente il numero due del regime e Kim Jong non c'è più, costui dovrebbe essere diventato il numero uno, ma il numero uno non partecipa a dei negoziati. Se invece è andato lui ai negoziati, allora Kim Jong è ancora al comando oppure c'è qualcun altro che ha preso il potere. Vede bene che è molto complicato capire cosa succeda in quel paese.

 

Qualunque cosa sia successa, in un senso o nell'altro, dove sta andando secondo lei la Corea del Nord? E' immaginabile pensare ad aperture democratiche? 

Direi estremamente difficile se non impossibile. Questo paese è stato chiuso totalmente per 60 anni al di là di ogni immaginazione, aprirsi al mondo esterno sarebbe come portare una persona che è stata al buio per dieci anni alla luce. 

 

Allora potrebbe esserci un giro di vite ancora peggiore?

Al peggio non c'è mai fine. La Corea del Nord è stata data per morta decine di volte, secondo ogni regola razionale dovrebbe non esistere, invece non solo esiste ma resiste. Non ci sono dei punti di vista ragionevoli che si possono applicare a questo paese.

 

In questo quadro che ruolo gioca l'amico e alleato storico, la Cina? Esiste nei cassetti di Pechino una exit strategy da una eventuale "crisi", o colpo di stato interno, in Nord Corea?

Molto difficile. La realtà è che nessun vuole prendersi in carico 22 milioni di disperati che si riverserebbero in Sud Corea, la quale non smania certo per averli. Sappiamo cosa ha significato la riunificazione fra le due Germanie ma qui sarebbe molto peggio. 

 

In che senso?

La differenza fra le due economie è maggiore che tra le due Germanie, mentre la differenza di popolazione è minore; la popolazione del nord è circa la metà di quella del sud e il carico sarebbe molto più pesante.

 

In conclusione che cosa può riservare il futuro di questo sfortunato paese?

Al momento tutti gli elementi citati in questa discussione fanno pensare che nessuno voglia prendersi questa patata bollente. I sud coreani vorrebbero un passaggio graduale del regime verso una qualche forma di apertura. Ma chi si fa carico di questa apertura? La speranza era che fosse Kim Jong, ma ci ha lasciati disperati e onestamente non so se ci sia ancora motivo di sperare sul futuro di questa nazione.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.