BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EUTANASIA/ Inghilterra: medici perseguiti solo se "influenzano" il paziente

Inghiltetta, un'ordinanza libera gli operatori sanitari da ogni accusa in caso aiutino un paziente a morire, eccetto nei casi in cui influenzerebbero direttamente il malato

Immagine di archivio Immagine di archivio

Per le organizzazioni anti eutanasia inglese quella decisa dai giudici è una specie di via libera alla pratica dell'eutanasia, ancora illegale nel Regno Unito. L'Ufficio della pubblica accusa nazionale  ha infatti inviato una circolare in cui specifica che le regole attuali che perseguono i dottori, gli infermieri e i lavoratori del settore sanitario in genere che aiutano un paziente a commettere suicidio sono sbagliate.  In futuro gli avvocati di Stato dovranno denunciare e perseguire solo i dottori che possono aver esercitato una certa influenza sul paziente che si suicida. Secondo gli oppositori di tale ordinanza, si tratta di una porta aperta verso lo stesso modello delle cosiddette cliniche della dignità che operano a Zurigo in Svizzera. Si tratta, dicono ancora, di un tentativo di autorizzare l'eutanasia senza passare dal Parlamento o dai tribunali. Parlamento che invece discute da tempo un disegno di legge che permette l'eutanasia solo ai paziente malati terminali e che è prevedibile muoiano nel giro di sei mesi. I dottori che firmano il permesso di suicidio devono essere due. L'ordinanza trasmessa adesso invece sembra liberare da ogni denuncia tutti quei dottori che permettono l'eutanasia anche a chi non è un malato terminale.

© Riproduzione Riservata.