BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

EBOLA/ Lo scacco di trovarci di fronte alla nostra impotenza

InfophotoInfophoto

Molte sono le previsioni, da una pandemia, con catastrofe umana e sociale di dimensioni bibliche, ad una riduzione spontanea dell'epidemia: per la prima volta da decenni l'occidente vede concretizzarsi una minaccia sanitaria ancora invincibile. La stessa Oms ha lanciato un allarme: questa epidemia potrebbe contaminare 20mila persone in un solo mese. Un modello informatico elaborato in America dal Cdc arriva a prefigurare 1,7 milioni di morti da qui a gennaio, se l'epidemia non sarà arrestata.

Se il vaccino o altre terapie funzioneranno, come sperato, sarà necessario però mettere sotto controllo il virus non solo in occidente ma anche nei paesi poveri, a differenza di quanto è stato fatto con l' Hiv che in Africa genera ancora vittime e sofferenza. Se il problema è globale, globale dovrà essere la risposta.

© Riproduzione Riservata.