BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CRISTIANO ARRESTATO/ Un americano è stato fermato al confine tra Cina e Corea del nord

Le autorità cinesi hanno arrestato un coreano naturalizzato americano di fede cristiana. E' l'utlimo episodio della repressione cinese verso i fedeli cristiani del paese

Immagine di archivio Immagine di archivio

Un operatore umanitario americano è stato arrestato dalle autorità cinesi in una zona del paese vicina al confine con la Corea del nord. L'uomo è in realtà un coreano naturalizzato americano, 74 anni di età, a cui qualche mese fa le autorità cinesi avevano congelato il conto bancario e vietato lasciare il paese. Adesso è stato arrestato con l'accusa di appropriazione indebita e contraffazione di documenti fiscali. Secondo appartenenti a associazioni umanitarie, questo episodio è solo l'ultimo di una serie contro i cristiani che vivono in quella zona della Cina. Una coppia di canadesi anche loro intenta in azioni umanitarie è stata recentemente accusata di spionaggio e quindi arrestata. Quest'ultima persona, Hahn, vive nella zona da circa vent'anni e ha aperto una scuola e una panetteria, dando sostegno a chi scappa dalla Corea del nord.

© Riproduzione Riservata.