BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Corte inglese sentenzia che un feto è un organismo, non un essere umano

Pubblicazione:giovedì 4 dicembre 2014

Immagine di archivio Immagine di archivio

Secondo un tribunale inglese, che si è occupato del caso di una bambina nata con molti problemi fisici dovuti all'alcolismo della madre durante la gravidanza, un feto è semplicemente un organismo dipendente da un altro essere umano e non una persona. Con questa dichiarazione la corte si è dichiarata impossibilitata a decidere una sentenza pro o contro la richiesta di risarcimento danni nei confronti della madre. La bambina, che ha oggi 7 anni, è nata con diverse malformazioni e problemi perché la madre durante tutto il periodo della gravidanza, non ha mai smesso di bere in modo abbondante. Nella sentenza si legge inoltre che si è cercato di applicare un particolare articolo della legge inglese che prevede condanne in caso di tentativo di avvelenamento durante la gravidanza, ma alla fine si è optato per il nulla di fatto in quanto appunto il feto è stato definito non una persona, ma un organismo che dipende da un essere uano. Adesso spetterà alla Corte suprema dare una sentenza definitiva.



© Riproduzione Riservata.