BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SUORE DI MAALOULA/ Video: il momento della liberazione, c'è anche un membro di Al Qaeda

Le immagini esclusive della liberazione delle suore rapite in Siria lo scorso dicembre, girate dagli stessi terroristi islamici. Ecco di cosa si tratta in questa news

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Un documento unico e che testimonia il clima di tensione in cui nonostante tutto è avvenuta la liberazione delle suore rapite lo scorso dicembre da fondamentalisti islamici in Siria. Il video, girato da uno degli appartenenti al gruppo, documenta ogni istante di una operazione che fino all'ultimo è stata i dubbio. I terroristi infatti volevano liberare solo una parte delle suore e tenere le altre fino a quando non fossero arrivati tutti i detenuti che erano stati chiesti come scambio. Nel video si vedono le suore, evidentemente provate, che ringraziano per il buon fine della prigionia, mentre uno dei terroristi incappucciato porta in braccio la più anziana delle suore, in un gesto che colpisce, un momento quasi di tenerezza in una situazione sempre a rischio di morte. Poi il viaggio nella notte su un van e quindi il momento dello scambio: tra le donne rilasciate dalle prigioni siriane anche la moglie di un importante capo di Al Qaeda, come sottolinea l'agenzia Asianews in un reportage dalla Siria. "Dio vi protegga e vi dia la ricompensa" dicono le suore ai terroristi. Le suore parlando poi con i giornalisti hanno dichiarato di essere state trattate bene e che non è loro stato proibito di pregare durante i mesi di prigionia.

© Riproduzione Riservata.