BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VENEZUELA/ Tre morti negli ultimi incidenti, Maduro denuncia tentativo di colpo di Stato

Pubblicazione:giovedì 13 marzo 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Un poliziotto e due persone sono rimaste uccise negli scontri che ormai da settimane divampano in Venezuela. Come si sa, la profondissima crisi economica del paese ha scatenato le proteste dei cittadini, che poi sono diventate anche proteste politiche nei confronti del regime del presidente Maduro, successore di Chavez da circa un anno. Ogni giorno si tengono manifestazioni di oppositori e sostenitori del governo e spesso scoppiano incidenti, a cui si aggiungono gruppi paramilitari del regime che compiono violenze e omicidi nei confronti degli oppositori. E' il caso di un uomo di 42 anni, Guillermo Sanchez, ucciso mentre dipingeva la sua casa da gruppi paramilitari nella città di Valencia, come ha comunicato il sindaco. Sempre a Valencia è stato ucciso uno studente di 20 anni, Jesus Enrique Acosta, anche lui ucciso da sostenitori del governo. Molti cittadini sono poi stati arrestati dalla polizia. Da parte del presidente Maduro, le accuse che in Venezuela i gruppi di destra starebbero tentando un colpo di stato sostenuti dagli Stati Uniti, ma in piazza contro di lui c'è ormai la maggioranza della popolazione di qualunque parte sociale e politica. Il Venezuela ha espulso la scorsa settimana l'ambasciatore panamense e altri tre diplomatici accusati di cospirare contro il regime.



© Riproduzione Riservata.