BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

AEREO SCOMPARSO/ Le ultime ipotesi: dirottato da pirati verso il Pakistan

Secondo esperti americani, il Boeing delle compagnie aeree della Malesia potrebbe essere stato dirottato e quindi essersi diretto verso il nord dell'India o il Pakistan

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Scomparso nel nulla da una settimana: è il caso più misterioso nella storia dell'aviazione mondiale. Del Boeing 777 della Malaysia Airline con 239 persone a bordo non si è ancora ritrovato un solo frammento, mai in passato un velivolo precipitato in mare non ha lasciato qualche relitto. Nonostante le ricerche in corso da giorni nel tratto di mare dove si presume l'aereo sia scomparso, appunto nessuna traccia. Così le ipotesi fioriscono. L'ultima in ordine di tempo parla di un improvviso cambiamento di rotta verso ovest, sull'oceano indiano dove si stanno concentrando le ricerche. Ma esperti americani dicono che l'aereo potrebbe aver disattivato il suo meccanismo di riconoscimento ai radar e ai satelliti e grazie al carburante che aveva, aver volato per diverse ore. Questo perché, sembra essere al momento l'ipotesi più accreditata, è stato oggetto di un atto di pirateria. Sempre secondo gli esperti americani, il Boeing potrebbe anche essere atterrato in una località sconosciuta, presumibilmente nel Pakistan. E' infatti ormai quasi certo che l'aereo invece di continuare sulla rotta verso Pechino, si sia diretto verso le isole Andamane nell'oceano indiano, dalla parte opposta. Grazie al carburante a disposizione può quindi aver volato per altre cinque ore fino a raggiungere il nord dell'India o il sud del Pakistan. 

© Riproduzione Riservata.