BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

COREA DEL NORD/ Nuova denuncia dell'ONU: regime uguale al nazismo e ai khmer rossi

La commissione per i diritti umani e i crimini contro l'umanità delle Nazioni unite accusa nuovamente la Corea del Nord paragondandola ai regimi nazisti e a quello dei khmer rossi

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Dopo l'approfondito rapporto, fatto grazie alle testimonianze di profughi e sopravvissuti ai campi di concentramento della Corea del Nord, che già denunciava l'orrore del regime coreano, arriva una nuova severa denuncia da parte dell'ONU. A Ginevra si è infatti riunita una commissione di inchiesta delle nazioni unite sui diritti umani e i crimini contro l'umanità che ha paragonato il regime di Pyongyang a quello dell'apartheid, a quello nazista e a quello dei khmer rossi in Cambogia, regimi che hanno causato milioni di vittime. Michael Kirby, il presidente, ha chiesto esplicitamente che tutto questo abbia fine, dicendo che è dovere di tutti "affrontare le violazioni dei diritti umani e i crimini contro l'umanità commessi nella repubblica popolare di Corea". Un flagello vergognoso, ha detto ancora, che non è più possibile continuare a vedere. Come prevedibile, il rappresentante della Corea del nord ha immediatamente lasciato la sala, mentre la Cina, da sempre alleata del paese, ha criticato il rapporto dicendo che si basa su informazioni "non di prima mano" in quanto nessuno ha realmente visitato la Corea e visto cosa possa succedere in quel paese. Ha anche imcolpato l'ONU di non aver ottenuto visti di ingresso per il modo sbagliato con cui ha affrontato la cosa, quando ovviamente è risaputo che il regime coreano mai permetterebbe di visitare le proprie strutture carcerarie. 

© Riproduzione Riservata.