BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SHARIA/ Avvocati inglesi riconoscono i principi della legge islamica

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

C'è preoccupazione per le conseguenze della decisione presa dalla Law Society, una associazione che raggruppa avvocati inglesi, di inserire nelle loro linee guida diversi elementi della sharia, la legge islamica. Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani inglesi, in questo modo potrebbero venire riconosciuti evidenti casi di discriminazione verso le donne e i non musulmani, scrive ad esempio il Telegraph. Vengono riportati alcuni esempi di quello che la Law Society definisce misure innovative. In caso di testamenti scritti da avvocati musulmani per essere riconosciuti dai tribunali inglesi ci si potrebbe trovare davanti a esplicite negazioni nei confronti delle donne di quote uguali di eredità ed escludere del tutto coloro che si definiscono non credenti. Un altro esempio è quello che riguarda i bambini nati fuori del matrimonio e quelli adottati che verrebbero definiti eredi non legittimi come prevede la sharia islamica. Altre persone che possono venir escluse dalla successione sono quelle che si sono sposate in chiesa o con il rito civile invece che con un matrimonio islamico. In sostanza, si legge nell'articolo, i principi della sharia potrebbero prevalere rispetto a quelli della legge inglese nonostante la sharia non sia riconosciuta nel Regno Unito. Esistono però tribunali della sharia non ufficiali in molte comunità islamiche inglesi che aiutano le famiglie musulmane in questioni relative ai contratti commerciali, la violenza familiare e le dispute sulle eredità. Di fatto, si legge ancora nell'articolo del Telegraph, la Law Society per la prima volta in Inghilterra riconosce la legittimità di alcuni principi della sharia. Secondo Nicholas Fluck, presidente della Law Society, queste nuove linee guida permetteranno che i principi islamici vengano incorporati nel sistema legale inglese. 



© Riproduzione Riservata.