BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

BOY SCOUT/ La Disney nega i fondi: discriminano i gay

La Walt Disney ha deciso di sospendere ogni aiuto economico ai boy scout perché il movimento praticherebbe la discriminazione sessuale contro gli omosessuali

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Boy scout ancora nel centro del mirino. Siamo in America e dal primo gennaio di quest'anno dopo un lungo e lacerante dibattito interno i giovani gay hanno ottenuto la possibilità fino a ieri negata di iscriversi alla nota associazione giovanile. Ma rimane il divieto ai gay di essere nominati negli organi dirigenziali dei boy scout. La cosa non piace al colosso cinematografico e non solo della Walt Disney che lamenta una discriminazione intollerabile tanto che è stato deciso di bloccare gli aiuti economici precedentemente concessi. Alla Disney infatti i dipendenti possono donare alcune ore della loro attività in beneficenza: nel 2010 in questo modo si sono donati cinque milioni di dollari. Ci sono regole però chiare: le associazioni prescelte non devono "attuare politiche discriminatorie in base al genere, alla razza, alla religione, alla politica e all'orientamento sessuale". Discriminazione che invece sarebbe presente nei boy scout tanto che un comunicato ufficiale della Disney dice che saranno costretti a tagliare molte delle loro iniziative. Ci sono però reazioni da parte di diverse realtà cristiane che minacciano di boicottare i prodotti della Disney.

© Riproduzione Riservata.