BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INTERNET/ Violenta la sorella di 7 anni dopo aver guardato materiale pornografico online

Aveva violentato la sorella di 7 anni, ma è stato rilasciato. Così ha deciso un tribunale inglese nel caso di un ragazzino di 12 anni. Ecco di cosa si tratta

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Un ragazzino di 12 anni che ha violentato la sorellina di 7 è stato scagionato da ogni accusa dopo essere finito sotto processo. E' accaduto in Inghilterra, ultimo episodio di una storia cominciata circa un anno fa e che ha suscitato clamori e notevole shock. Secondo le ricostruzioni, il ragazzo aveva guardato alcuni video pornografici hard core, quelli più pesanti e a contenuto molto forte anche per gli adulti, sull'Xbox di un amico. Dopo di che, aveva deciso di provare sul serio, come lui stesso ha detto ai giudici, quello che aveva visto. Ha ammesso di aver sessualmente abusato delle sorella di 7 anni per quattro volte. Ai giudici è pervenuta anche una lettera della ragazzina in cui ha scritto che nonostante quello che aveva subito voleva ugualmente bene al fratello. Il fratello, poi, ha ammesso le sue colpe dicendosi disgustato di se stesso. Il ragazzo è stato dunque scagionato e rilasciato. Ma il giudice nella sua sentenza ha messo in guardia dalle "influenze oscure" della pornografia online, il cui messaggio è che le ragazze siano degli oggetti per la gratificazione sessuale dei maschi. E anche dell'eccessiva facilità con cui i minori possono accedere a tale materiale. Casi come questo, si legge nelle statistiche inglesi, accadono ormai con una media di 2500 all'anno. Nel caso del ragazzo in questione, nonostante i genitori controllassero il suo computer, riusciva ad aver accesso ai video pornografici a casa di un amico. 

© Riproduzione Riservata.