BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UCRAINA/ 1. La soluzione passa per Varsavia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Le si possono comporre, ma a tale processo una Ue come quella attuale, in sostanza nelle mani della Germania, non è in grado di dare alcun utile contributo. Nemmeno però potrebbe darlo una Ue agli ordini della Francia e della Gran Bretagna che, anche oggi come nel secolo XIX, non hanno alcun serio interesse alla stabilizzazione dell'Europa centro-orientale. D'altra parte gli Usa del presidente Obama non hanno più la volontà e nemmeno la forza per svolgere un ruolo di primo piano in una crisi europea. Sarebbe il caso che l'Unione si lasciasse piuttosto guidare da quei suoi Stati membri che hanno maggiore prossimità e maggiore esperienza in materia. Innanzitutto la Polonia, che conosce bene sia la Germania che la Russia e che ha con l'Ucraina legami storici talvolta rudi ma consolidati. A nostro avviso, invece che rincorrere la Germania il nostro governo farebbe meglio a proporre e sostenere un'iniziativa di mediazione europea in tutto o in gran parte a guida polacca.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.