BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Rifiuta di prendere pillola abortiva: il figlio nasce nonostante il parere medico

Pubblicazione:mercoledì 5 marzo 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Una donna di 36 anni, dopo un'ultima visita medica, si è sentita dire che il bambino che portava nel grembo era morto "al 100%". Distrutta dal dolore è tornata a casa, per poi tornare nuovamente in ospedale dove avrebbe dovuto prendere una pillola specificatamente per abortire il feto ormai senza vita come le avevano detto i medici. E' successo in Inghilterra, dove la madre, distrutta dal dolore, ha chiesto che fosse fatto un altro esame per accertarsi che il bimbo fosse davvero morto. Per quasi mezz'ora si è accesa una discussione: il personale medico insiste che lei prenda la pillola, ma la donna si rifiuta. Alla fine le infermiere cedono: facciamo un altro esame. Quello che tutti vedono lascia scioccati: il bambino è vivo, si muove e non è certo morto. Oggi la donna, Hazel Wiggins, ripensando a quelle immagini, dice: è come se mio figlio mi stava dicendo, guarda mamma sono vivo, non prendere quelle pillole. Amelia, una femmina, è nata il 13 febbraio con diverse complicazioni all'apparato respiratorio, al fegato e allo stomaco, ma sta recuperando e le sue condizioni sono in miglioramento. L'episodio è finito in tribunale: l'ospedale è accusato di mala sanità. E un cambiamento sulle analisi pre natali è già stato disposto dalle autorità: a ogni madre, dicono i responsabili, a cui viene detto dopo un esame che il figlio è morto, sarà offerto un secondo esame.



© Riproduzione Riservata.
 
COMMENTI
05/03/2014 - la medicina infallibile (Claudio Baleani)

Ho una serie quasi infinita di donne alle quali è stata diagnosticata la sterilità. Una di loro ha 7 figli, altre due 4 a testa e altre ancora giù di lì. Per non dire le diagnosi sui figli malformati che nascono sani e viceversa. Morale? Non saprei? Potrebbe essere "Renzi, fai la riforma dell'università anche in Inghilterra? Oppure: Ma perché andate a sentire i medici? Ma sono sicuro che se dico così mi sparano. Il fascino del grembiule bianco è irresistibile. Per non dire delle pazze che si curano coi così detti rimedi naturali proposti da nuovi santoni (ma sempre con la laurea in medicina) che spesso sono cancerogeni come i flavonoidi.

 
05/03/2014 - Non è che manca un "vivo"? (Giuseppe Crippa)

La notizia è molto bella, ma il titolo risente, a mio avviso, di una cultura scientista (ed abortiva purtroppo)… Sarebbe stato corretto dire: … ma il figlio nasce VIVO, nonostante il parere medico. Non credo che la notizia fosse che si sia permesso di nascere nonostante il parere medico, cui tutti devono, a quanto pare, ubbidire acriticamente!