BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SEXMINSTER/ Scandalo Partito conservatore: festini gay con i soldi pubblici

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

E' stato definito "sexminster", mettendo insieme le parole "sex" e "Westminster" il palazzo del parlamento inglese,  lo scandalo che coinvolge diversi rappresentanti del Partito conservatore inglese al governo, il cosiddetto partito dei Tory. Si tratta di accuse di festini e orge gay il tutto a spese del contribuente, cioè con i soldi pubblici.  In particolare si indaga su una festa che si sarebbe tenuta durante il convegno del partito conservatore a Manchester: la festa era stata annunciata pubblicamente su un sito per appuntamenti gay, "Grindr". Iain Corby, uno dei personaggi coinvolti, ha dato le dimissioni dal suo ruolo di guida del Parliamentary Resources Unit. David Cameron, capo del governo e leader Tory, ha chiesto di fare luce sulla situazione: si sospetta che il conto dell'hotel, 2500 sterline a notte, sia stato messo sui rimborsi del partito. Non è il solo scandalo che coinvolge il parlamento inglese: in un'altra vicenda si ritiene che un terzo dello staff parlamentare abbia subito molestie di tipo sessuale.



© Riproduzione Riservata.