BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

STATI UNITI/ Strage in due centri ebraici: spara gridando "Heil Hitler"

Tre morti e un ferito grave in un episodio di follia che ha visto un uomo di settant'anni irrompere in un centro ebraico del Kansas e aprire il fuoco, avrebeb gridato Heil Hitler

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Strage causata dalla follia di una persona dalle evidenti simpatie neo naziste. Un uomo ha ucciso tre persone entrando sparando in due centri ebraici del Kansas al grido di "Heil Hitler". E' successo prima al Jewish Community Campus all'Overland Park e quindi nel vicino centro per anziani Village Shalom. Oltre ai tre morti è ferito in gravi condizioni anche un ragazzo di 14 anni. Dei tre morti, due non erano neppure ebrei, ma di religione cristiana che si trovavano sul posto. L'uomo è entrato nel teatro dove si teneva una audizione per ragazzini davanti ai genitori e ha sparato, due morti, poi la terza vittima nel parcheggio. L'assassino sarebbe un uomo sui settant'anni: chiedeva alle persone se erano ebree e dopo sparava al grido di Heil Hitler. La ricostruzione del caso però è solo all'inizio, le autorità americane al momento non hanno classificato la strage come razziale perché non è chiaro quali fossero i reali obbiettivi dell'uomo.

© Riproduzione Riservata.