BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIA CRUCIS NEW YORK/ Siamo tutti uguali dietro la croce di Gesù

Pubblicazione:sabato 19 aprile 2014 - Ultimo aggiornamento:sabato 19 aprile 2014, 21.34

Come me. Salvato dalla croce. Come me. Come il Vescovo, il Cardinale, i tremila sul Ponte e tutti gli uomini di tutti i tempi. Ieri sul ponte, in me le parole di Fr. Rich si trasformavano in quelle di una Lauda del XVI secolo, la prima Lauda che sentii in vita mia. Quella che si conclude con un'accorata domanda: "Lasceretelo voi per altro amore?". Possiamo andarcene o continuare a seguire la croce. Continuiamo a seguire la croce. Noi sul ponte di Brooklyn, perché questo è il nostro cammino quotidiano. Io continuo a seguire la croce, il mio cammino quotidiano. E lo faccio chiedendo al Signore un cuore semplice che sappia piangere e si lasci illuminare dalla gioia, infinita, della Resurrezione. Happy Easter!



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.