BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

AUSTRALIA/ Né uomo né donna, l'Alta Corte riconosce il genere "neutro"

Storico verdetto in Australia, dove l’Alta Corte ha riconosciuto il sesso “neutro” all’anagrafe. Ci si potrà quindi registrare non solo come donna o come uomo, ma anche come “non specifico”

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Storico verdetto in Australia, dove l’Alta Corte ha ufficialmente riconosciuto il genere sessuale “neutro” all’anagrafe. D’ora in avanti, quindi, chiunque non dovesse riconoscersi né come uomo né come donna potrà scegliere l'opzione "non specifico”. I giudici hanno dato ragione a una attivista australiana di 53 anni che si fa chiamare Norrie senza utilizzare il cognome e che aveva chiesto all'Anagrafe di Sydney di poter avere un certificato di sesso “non specifico”. Norrie è in realtà un uomo che nel 1989 ha cambiato sesso e che oggi è in possesso di un attestato che lo dichiara a tutti gli effetti di sesso femminile. Dopo l'operazione ha però fatto sapere di non sentirsi "più a suo agio con un'identità unicamente femminile" e che quindi preferiva "non avere un'identità sessuale". Alla fine riuscì a ottenere dall’anagrafe un certificato di nascita con sesso “non precisato”, che però venne annullato appena quattro mesi più tardi. Da qui è nata la battaglia legale conclusa con il verdetto di oggi dell’Alta Corte australiana.

© Riproduzione Riservata.