BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

NIGERIA/ Studentesse rapite: costrette a sposare gli uomini di Boko Haram

Le studentesse rapite lo scorso 14 aprile sono state rivendute ai militanti islamici di Boko Haram e obbligate a sposare i terroristi. Si tratta di duecento giovani tra i 14 e i 18 anni

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Oltre duecento ragazze, studentesse di un liceo nel nord della Nigeria, erano state rapite dai fondamentalisti islamici della milizia di Boko Haram nei giorni scorsi. A lungo ci si è chiesti la sorte delle giovani e adesso è arrivata la risposta. Sono state costrette a sposare i terroristi e molte di loro sono adesso state portate in Ciad o in Camerun. In realtà sembra che i rapitori fossero delinquenti comuni che hanno poi rivenduto ogni singola ragazza ai miliziani che hanno pagato circa 2mila naira ciascuna, la moneta locale, un prezzo equivalente a 12,4 dollari. Si tratta di giovani di età compresa fra i 14 e i 18 anni rapite nei loro dormitori lo scorso 14 aprile.

© Riproduzione Riservata.