BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARI DI GUERRA/ Dopo la Crimea "tremano" anche Estonia e Moldavia

Pubblicazione:venerdì 4 aprile 2014

Proteste in Moldavia (Infophoto) Proteste in Moldavia (Infophoto)

In una fase come questa l’Italia non può giocare un ruolo diplomatico centrale. Il nostro Paese ha dei seri problemi economici e la sua situazione politica è abbastanza complessa. L’unico ruolo che l’Italia può giocare è cercare di comprendere quali sono le posizioni dei partner maggiori, in particolare gli Stati Uniti. La linea italiana sembra finalizzata soprattutto a evitare che ci sia un ulteriore inasprimento della tensione, puntando piuttosto sull’uso dello strumento diplomatico. A dettare la linea alla Nato sono però soprattutto gli Stati Uniti.

 

Per il generale Breedlove, nel giro di 3-5 giorni la Russia potrebbe impossessarsi di nuove regioni dell’Ucraina. Lei che cosa ne pensa?

La valutazione è realistica in quanto la Russia ha effettivamente le potenzialità per invadere l’Ucraina. Le dichiarazioni del generale Breedlove sono però soprattutto un modo per dire che se ci fosse anche solo l’intenzione di procedere in questo modo, la Nato reagirà. E’ tutto da vedere come lo farà, ma la considero più una sorta di avvertimento che un’effettiva prefigurazione di un conflitto. L’Alleanza Atlantica vuole dimostrare di essere ferma nei suoi propositi, di non avere intenzione di transigere e di prendere in considerazione tutte le opzioni. Ciò non va però letto come il preavviso di una soluzione militare da parte della Nato, perché ciò creerebbe in Europa una tensione tale che neanche Putin e la Federazione Russa hanno intenzione di provocare.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.