BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FILIPPINE/ La Corte suprema approva la legge sul controllo delle nascite

La legge sul controllo delle nascite che prevede distribuzione gratuita di preservativi e pillole contraccettive è stata approvata dalla Corte suprema filippina dopo una lunga lotta

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Sconfitta per a Chiesa cattolica filippina che si era battuta fortemente contro l'approvazione della legge sul controllo delle nascite. Secondo tale legge, il governo deve predisporre la distribuzione gratuita di preservativi e pillole contraccettive in tutti gli ospedali pubblici. L'attuazione della legge approvata nel dicembre 2012 era stata rinviata dopo che le associazioni cattoliche avevano impugnato l'incostituzionalità della legge stessa. Adesso invece la Corte suprema dà il via libera, cosa che per alcuni viene interpretata come una vittoria del presidente filippino Benigno Aquino autore di una battaglia "contro anni di pressione da parte della Chiesa cattolica", come ad esempio scrive oggi il sito della Bbc commentando la notizia. Sito che aggiunge anche questo commento: "la legge aiuterà i poveri che non possono permettersi di applicare il controllo delle nascite e combattere gli alti tassi di mortalità materna". Adesso invece ogni tipo di metodo contraccettivo disponibile sarà disponibile in tutti gli ospedali pubblici. Inoltre nelle scuole sarà obbligatorio istituire corsi di educazione sessuale. La Chiesa cattolica aveva combattuto apertamente questa legge come una minaccia alla vita e denunciando apertamente il presidente Aquino. Nelle Filippine l'80% della popolazione è di religione cattolica. 

© Riproduzione Riservata.