BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

200 RAGAZZE RAPITE/ Gheddo: cristiane costrette a sposare musulmani per diffondere l'islam

Per PIERO GHEDDO, Boko Haram segue una strategia precisa, in quanto nell’Africa nera l’Islam si sta diffondendo grazie ai matrimoni tra ragazze cristiane e uomini musulmani

Foto Inphofoto Foto Inphofoto

Il presidente nigeriano Goodluck Jonathan ha giurato che il rapimento delle 200 ragazze da parte di Boko Haram sarà la rovina del gruppo qaedista, anche se ha dovuto ammettere che con ogni probabilità il destino delle studentesse sarà quello di essere separate e portate fuori dal Paese. Parole che giungono in una fase in cui il mondo intero è in apprensione per le sorti delle ragazze rapite, e tanto che il governo nigeriano è oggetto di gravi critiche per il modo in cui sta gestendo la crisi. “Grazie all’aiuto di Dio sconfiggeremo i terroristi – ha sottolineato il presidente Jonathan -. Il rapimento di queste ragazze sarà la fine di qualsiasi attentato in Nigeria”. Ne abbiamo parlato con padre Piero Gheddo, giornalista e missionario del Pime.

 

Qual è il vero significato del rapimento di queste studentesse?

Come rivela la Christian Association of Nigeria, il 90% delle 200 ragazze rapite è di fede cristiana. Non è un caso, come non lo è che a essere state rapite siano delle studentesse delle scuole superiori, e non delle bambine di dieci anni. Del resto è comune che le ragazze cristiane seguano un percorso d’istruzione, mentre nello Stato del Borno le ragazze musulmane normalmente non studiano o si fermano alle elementari.

 

Perché ritiene che il rapimento di studentesse di fede cristiana non sia un caso?

La tecnica dei musulmani per favorire la diffusione dell’Islam, tanto in Nigeria quanto in Europa e in altre parti del mondo, consiste nello sposare una donna cristiana per fare figli musulmani. Soprattutto nell’Africa nera, la diffusione dell’Islam è molto rapida e avviene seguendo due tecniche, di cui la prima è il matrimonio tra uomini musulmani e ragazze cristiane.

 

Qual è invece la seconda tecnica?

Con i soldi del petrolio, alcuni imprenditori acquistano di alberghi, ristoranti e agenzie di trasporti e poi costringono i dipendenti a convertirsi all’Islam, ricattandoli fino a che non accettano di sottoscrivere una dichiarazione scritta in questo senso. Si tratta di una realtà terribile, e che caratterizza la diffusione dell’Islam estremista e anti-occidentale. Al Qaeda si è radicata capillarmente e ora diffonde odio nei gangli della società.

 

Quali sono le origini del diffondersi dell’estremismo?


COMMENTI
10/05/2014 - Estremismo Islamico (deir zarian)

Non sono assolutamente d'accordo con l'autore che l'estremismo islamico sia iniziato nel 1979 in Iran con la rivoluzione Khomeinista. Altrimenti come spiega il genocidio Armeno del 1915? A suo tempo l'impero ottomano scricchiolante si servì del estremismo islamico per i suoi intenti genocidari colpendo la sua stessa popolazione autoctona Armena cristiana.

 
10/05/2014 - E' vera indignazione? (Giuseppe Crippa)

Padre Piero Gheddo, grazie alla sua grande esperienza ed alla sua vastissima conoscenza dei paesi di missione, è davvero la persona più adatta a farci comprendere le strategie sottostanti le azioni dei movimenti estremisti islamici ed il suo contributo è prezioso. Mi resta però un interrogativo che penso però non debba essere rivolto a Padre Gheddo ma a qualche esperto di politica americana: se davvero la Casa Bianca (presidente e signora) sono così indignati perché non inviano una task force – modello Osama Bin Laden – a colpire il capo di Boko Haram? Personalmente immagino una risposta e mi piacerebbe confrontarla con qualche parere più autorevole…