BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ABORTO/ Inghilterra, il giudice: ragazza di 13 anni può interrompere la gravidanza

Pubblicazione:sabato 10 maggio 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Una ragazza di 13 anni ha ricevuto il consenso ad abortire, dopo che una Corte di giustizia ha verificato che la giovane fosse in grado di capire la scelta a cui si trovava davanti. La ragazza non aveva nemmeno capito di essere rimasta incinta, se n'è accorta la nonna, sembra già alla ventesima settimana. A questo punto le autorità sanitarie hanno chiesto a una Corte di giustizia di verificare se la giovane avesse le facoltà mentali di capire quali opzioni aveva a disposizione, se cioè abortire o mettere alla luce il figlio. I giudici hanno affidato la tredicenne a uno psichiatra che, come ha raccontato lui stesso, sebbene la ragazza apparisse scossa e parlasse con voce flebile, è stata in grado di spiegargli che desiderava porre termine alla gravidanza perché non si sentiva in grado di andare avanti e avrebbe influito sulla sua salute mentale in modo notevole. La legge inglese prevede infatti l'aborto solo in caso di danni fisici o mentali alla donna. A questo punto il giudice ha dichiarato che spettava alla ragazza decidere il da farsi, dopo aver ottenuto una dichiarazione firmata che aveva la capacità di decidere da sola per l'aborto. Dunque, la Corte ha sentenziato che può interrompere la gravidanza. In caso non fosse stata provata la sua capacità di decidere, come prevede la legge inglese, sarebbe spettato ai medici curanti decidere se farla abortire o no, in base a quello che sarebbe stato considerato il suo interesse migliore. 



© Riproduzione Riservata.