BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

GEO-FINANZA/ Italia vittima della "guerra" tra Usa e Germania

Barack Obama e Angela Merkel (Infophoto)Barack Obama e Angela Merkel (Infophoto)

Intanto, la Germania si smarca sempre di più dalla morsa Usa. Lo aveva annunciato nel gennaio 2014 il presidente federale della Germania, Joachim Gauck, che nel discorso di apertura della Conferenza Internazionale per la Sicurezza di Monaco di Baviera, con fierezza, parlava del “ritorno della Germania” sulla scena strategica internazionale. Inoltre, nonostante le sanzioni piratesche americane alla Russia, alla conferenza economica annuale di San Pietroburgo, dal 22 al 24 maggio, ci sarà il gotha dell’industria tedesca. I rappresentanti di Daimler (cioè Mercedes), E.on (energia), Basf (chimica, lavora con Gazprom nei giacimenti siberiani), Metro (distribuzione), TUI (un enorme tour operator) e la filiale tedesca di Boston Consulting, tra gli altri, hanno confermato ieri a Spiegel online la loro partecipazione.

Le drammatiche (e inutili) elezioni europee del 25 maggio, unitamente alle assurde elezioni presidenziali in Ucraina, si stanno avvicinando. La cancelliera Merkel umilia gli elettori dichiarando che sceglierà lei il leader dell’Ue: il nuovo presidente non sarà il più votato dai cittadini. ma uscirà da una trattativa tra i governi.

È evidente che siamo di fronte a uno scontro di vaste proporzioni tra visioni diverse dell’Occidente. Da un lato gli Usa e alcuni paesi europei, dall’altro la Germania con buona parte dell’Ue e la Russia.

L’Italia che fine farà con la gestione dell’annunciatore di Rignano sull’Arno e le sue azzoppate amazzoni?

© Riproduzione Riservata.