BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIARIO PAPA/ Aspettando Francesco, a casa di Maria di Magdala

Papa Francesco (Infophoto) Papa Francesco (Infophoto)

Lui, docile alla Provvidenza, ha cambiato in corsa i suoi piani, ha abbandonato la speculazione edilizia a favore dei pellegrini per buttarsi nella costruzione di un grande parco archeologico, che gravita intorno a quella chiesa sorretta dalle donne-colonne, e mostra le pietre che hanno visto passare un Rabbi fascinoso e travolgente, uno che moltiplicava i pani e i pesci e guariva i ciechi e gli storpi, aveva donne come discepole e un gruppo di pescatori come amici. 

Grazie a Padre Juan, si potrà, tra pochi giorni, pregare sotto la volta illuminata dalle mani della Madonna, celebrare la messa circondati dagli sguardi dei Dodici, contemplare il lago di Gesù e il luogo in cui raccontava di suo Padre. Si potrà toccare la verità dei Vangeli e rendere la fede più forte. Perché − come dice Padre Juan − basterà leggere Luca per ritrovare la corrispondenza cercata.  "In seguito egli se ne andava per città e villaggi, predicando e annunziando la Buona Notizia del Regno di Dio. C'erano con lui i Dodici e alcune donne....." (Lc 8,1-3).

© Riproduzione Riservata.