BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS LIBIA/ Abdel Fattah (egiziano): una contro-rivoluzione senza futuro

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

E' possibile. I regimi totalitari come quello egiziano cercano le bugie per nascondere le atrocità che compiono contro gli oppositori. Al di là degli errori commessi da Morsi che pure ci sono stati, i militari hanno commesso continue violazioni contro i diritti dell'uomo. Gli esempi sono molti: le false accuse senza prove contro Morsi per arrestare gli oppositori allungando la custodia cautelare, la pena di morte contro 500 accusati. E allora combattere i fondamentalisti islamici può diventare un pretesto pesante per far sprofondare anche la Libia nello stesso caos in cui è l'Egitto. 

 

E' un dato di fatto però che la Libia dopo la caduta di Gheddafi non sia più riuscita a stabilire una forte autorità centrale e che il paese sia diviso tra milizie di vari schieramenti religiosi e politici.

Tutti i paesi dopo una rivoluzione o la fine di una guerra vivono un periodo di transizione, questo è successo anche a voi in Europa dopo la fine della seconda guerra mondiale e la caduta delle dittature. Noi paesi della primavera araba viviamo in una fase difficile in cui la democrazia vera è ancora lontana, divisi come siamo tra chi vorrebbe tornare indietro e chi andare avanti. Questa fase è naturale, ma per abbreviarla dobbiamo adottare il dialogo e l'apertura mentale tra tutti gli uomini di buona volontà a qualunque schieramento essi appartengano.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.