BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

SIRIA/ Miliziani islamici uccidono un uomo di 102 anni e danno fuoco al resto della famiglia

Una intera famiglia massacrata dai miliziani islamici dell'esercito di Isil: ucciso un uomo di 102 anni e bruciati vivi gli altri appartenenti alla sua famiglia, ecco cosa è successo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Nuovo episodio di violenza barbarica in Siria. Secondo l'osservatorio siriano di Human Rights e quanto riporta anche l'agenzia France Press, miliziani islamici appartenenti al cosiddetto esercito islamico dello Stato dell'Iraq e del Levante, l'Isil, uno dei gruppi più estremisti e feroci che agiscono in Siria, una intera famiglia sarebbe stata bruciata viva e uccisa. L'episodio è accaduto durante i combattimenti nel villaggio di Zanuba nell'area di Hama. Il capo famiglia, un anziano di 102 anni, sarebbe stato ucciso nel suo letto mentre il figlio, il nipote, la nipote e la madre sarebbero stati bruciati vivi. I combattenti di Isil sono sunniti e applicano la legge islamica nei territori da loro controllati mentre la famiglia islamica era di appartenenza alawita, a cui appartiene anche il presidente siriano Assad. 

© Riproduzione Riservata.