BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IRAQ/ Mario Mauro: è la guerra anti-Assad che presenta il conto a Usa e Europa

Pubblicazione:giovedì 26 giugno 2014

Barack Obama col premier iracheno Nouri al-Maliki (Infophoto) Barack Obama col premier iracheno Nouri al-Maliki (Infophoto)

Pensiamo ad esempio a paesi come il Sudan o la Libia di Gheddafi, le cui posizioni politiche sono state spesso e volentieri salvaguardate da alleanze trasversali. Il tema del fondamentalismo non deve quindi essere ritirato fuori dal cilindro in queste settimane solo alla luce del pericolo costituito dall’Isil, ma deve essere condotta una battaglia di democrazia per promuovere in maniera unitaria l’idea di convivenza civile che la comunità internazionale è chiamata a costruire. In questo anche l’Unione europea deve sciogliere alcuni nodi legati al proprio progetto politico. 

Il mio augurio è che se veramente sarà un italiano a prendere la guida della politica estera europea, questo possa costituire l’inizio effettivo di una vera politica estera e che egli non venga considerato come l’ennesimo dirigente soprammobile chiamato a ratificare le non-decisioni prese da ogni singolo stato membro.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.