BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ISIS/ Video, la distruzione della moschea che fu tomba di Giona

Fumo e macerie. È quello che rimane della moschea intitolata al profeta Giona, citato dal Corano, che rappresenta uno dei più importanti monumenti storici e religiosi

foto: Infophoto foto: Infophoto

ISIS DISTRUGGE LA MOSCHEA DI GIONA (VIDEO) - Fumo e macerie. È quello che rimane della moschea intitolata al profeta Giona, citato dal Corano, che rappresenta uno dei più importanti monumenti storici e religiosi, meta di pellegrinaggio di musulmani sunniti e sciiti. La moschea è stata distrutta con bulldozer dai miliziani dello Stato islamico (Isis), che hanno il controllo – dal mese scorso – di Mosul, che si trova nel nord del Paese. Lo hanno fatto davanti agli occhi della popolazione. I jihadisti sunniti, secondo fonti locali, hanno abbattuto anche la moschea sciita di Wadi al Akhdar e si preparano a radere al suolo anche quella di Najib Jader. E arriva l’ultimatum ai cittadini curdi di lasciare la città: i miliziani hanno dato loro tempo fino a domani. Da quando l’Isis si è impossessato della città, sono in atto scontri a nord di Mosul tra jihadisti di questa organizzazione e forze Peshmerga curde, arrivate dalla regione autonoma del Kurdistan. A partire da ieri sono in corso nuovi scontri nell’aerea di Telkeif, località che si trova a una ventina di chilometri a nord-est di Mosul e che è popolata da una maggioranza cristiana (Serena Marotta)

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DELL'ESPLOSIONE DELLA MOSCHEA DI GIONA