BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

UCRAINA/ Crisi di governo, il primo ministro si dimette: si va verso elezioni anticipate

Crisi di governo in Ucraina, dove il primo ministro Arseni Iatseniuk ha annunciato le sue dimissioni dopo che due partiti hanno abbandonato la coalizione parlamentare.

Arseni Iatseniuk (InfoPhoto)Arseni Iatseniuk (InfoPhoto)

Crisi di governo in Ucraina, dove il primo ministro Arseni Iatseniuk ha annunciato le sue dimissioni dopo che il partito nazionalista Svoboda e il partito Udar (guidato dall'ex campione di boxe Vitaliy Klitschko) hanno lasciato la coalizione parlamentare. Privo della maggioranza, il premier ucraino non ha potuto far altro che fare un passo indietro e aprire così le porte a elezioni legislative anticipate. Se il parlamento non riuscirà a costituire una nuova coalizione in grado di assicurare un governo stabile, infatti, l'Ucraina dovrà tornare alle urne entro trenta giorni. "Lo scioglimento della maggioranza - ha avvertito Iatseniuk - avrà conseguenze drammatiche per l'Ucraina. Il nostro governo non ha risposte alle domande su come pagare domani gli stipendi, come finanziare l’esercito". Il Paese è infatti ancora alle prese con la ribellione dei separatisti nelle regioni ad est, gli stessi che giovedì scorso hanno probabilmente abbattuto l'aereo della Malaysia Airlines con 298 persone a bordo. Nonostante le dimissioni, Iatseniuk dovrebbe comunque rimanere in carica ad interim fino al giorno del voto, mentre il presidente del parlamento, Aleksander Turcinov, ha chiesto ai partiti Udar e Svoboda di "presentare d'urgenza un candidato tecnico" al posto del premier dimissionario.

© Riproduzione Riservata.