BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OBAMACARE/ Corte Suprema spaccata tra uomini e donne sulle spese per i contraccettivi

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Dopo il caso Hobby Lobby, che ha visto la Corte suprema americana dare ragione ai proprietari dell'azienda che, per motivi religiosi, non volevano pagare l'assicurazione sanitaria ai dipendenti, assicurazione sanitaria che secondo la nuova legge prevede anche le spese per la contraccezionei, scoppia un nuovo caso analogo. La Corte Suprema si è infatti trovata davanti a una spaccatura fra giudici donne e giudici uomini sul voto a favore su analoga richiesta da parte di una università evangelica, cioè il rifiuto di pagare l'assicurazione sanitaria. Hanno vinto gli uomini (anche se uno di loro ha votato insieme alle colleghe donne) battendo i tre giudici donna, Ruth Ginsburg, Sonia Sotomayor ed Elena Kagan, dando l'ok all'università anche se per adesso solo in via provvisoria. Durissima la reazione dei giudici donna, in particolare la Sotomayor, che in un documento apposito ha detto di essere in profondo disaccordo con quanto deciso dalla Corte stessa. La legge sanitaria fortemente voluta dal presidente Obama, la cosiddetta Obamacare, è da tempo sottoposta a discussioni e polemiche da parte della Chiesa cattolica, di quelle protestanti e di singoli cittadini di fede cristiana contro l'applicazione obbligatoria dell'assicurazione sanitaria che prevede appunto anche la copertura per le spese di contraccezione. 



© Riproduzione Riservata.